Percorsi in ambiente naturale

Percorsi per esplorare con dolcezza le immagini della propria natura selvaggia

 

Ecco l’innovativo gruppo di counseling a mediazione naturale! Lo abbiamo chiamato “Tra i Tre Mondi” e lo presenteremo Venerdì 5 ottobre e Lunedì 15 ottobre dalle 18,30 alle 20 circa.
Di quali mondi parliamo?
il mondo quotidiano incalzante, concreto e fatto di relazioni non sempre facili;
il mondo interiore, dove regna la ricerca di senso, di luce, di realizzazione;
l’angolo cieco dove abbandoniamo timori e ricchezze.

Andremo a esplorare ambienti naturali e scambieremo riflessioni sulle cose che ci stanno a cuore della nostra vita.

Il percorso propone l’avvio di una esplorazione personale in cui, con il contributo del gruppo e della natura, proveremo a condividere ciò che sappiamo di noi, scopriremo ciò che gli altri possono dirci e darci, focalizzeremo ciò che ancora non conosciamo.

L’esperienza che proponiamo ha tre dimensioni:
la crescita personale, il contatto con la natura, il percorso di gruppo

Il percorso alterna esplorazioni nell’ambiente naturale e lavori di gruppo indoor

A condurre l’esperienza saranno Alberto Folli (Sociologo, Educatore e Counselor) e Roberta Russo (Psicologa Psicoterapeuta)

 

Clicca qui per andare alla presentazione sul blog

 

 ULTIME ATTIVITA’ REALIZZATE

Domenica 23 settembre 2018

“Terra Acqua Emozione Respiro”

Nella spettacolare cornice della Val Gargassa proponiamo un’esperienza speciale che coniuga lo streambed trekking (pratica della risalita dei torrenti), l’ecocounseling (contatto nella natura con emozioni, sensazioni e pensieri) e il Chi Kung (lavoro sull’energia e sulla respirazione).
Realizzeremo un percorso ad anello per richiamare il ciclo del Tao, una Via da inventare e sperimentare immersi in un paesaggio di roccia e acqua. Se la terra rappresenta la protezione di tutti gli elementi, l’accoglienza, l’equilibrio e l’integrazione, l’acqua rimanda al riposo, alla ciclicità di vita e morte, alla forza della determinazione, alla possibilità di accumulo e di restituzione di energia. Con quali emozioni entreremo in contatto immergendoci in questo ambiente e in questi elementi?
Sarà con noi Fulvio Lombardoni esperto di RAJA YOGA e CHI KUNG TAOISTA che proporrà alcuni esercizi di respirazione
La risalita richiede equilibrio, attitudine al trekking e acquaticità. E’ richiesto di camminare su terreno accidentato e in acqua, di procedere su roccette e di nuotare. L’ambiente è sublime.

 

Domenica 9 settembre 2018

“Conoscenza e Resilienza”

Ci sono torrenti che è bello conoscere, ma cosa insegna un torrente? Di certo aiuta a conoscersi, a misurarsi con la propria capacità di mettersi in gioco e di cercare il piacere nella natura. Nell’introdurci alla sua bellezza il torrente ci chiede di essere resilienti, di cercare fuori dalla zona di comfort, di essere curiosi, di misurarci con alcune difficoltà e novità. Dove troviamo l’energia, cosa ci spinge avanti? Ogni viaggio inizia con un passo. Senza il quale non c’è inizio né cambiamento. Per arrivare alla nostra meta bisogna conoscersi e sapere da dove partiamo, occorre saper stare in quel primo passo e nella serie di passi unici che seguiranno.

Il gruppo sarà accompagnato nella risalita del torrente e introdotto alla pratica dello Streambed Trekking (www.streambedtrekking.it). Durante la risalita saranno proposti spunti di riflessione e di scambio tra i partecipanti. E’ previsto di pranzare al sacco.

La risalita può essere impegnativa e richiede equilibrio, attitudine al trekking e acquaticità.E’ richiesto di camminare su terreno accidentato e in acqua, di procedere su roccette e di nuotare. L’ambiente è tra i più belli e suggestivi.
Sono indispensabili scarponcini o scarpe da ginnastica chiuse. L’abbigliamento, sopra il costume, deve consentire libertà di movimento ed essere di facile asciugatura. Occorre portare pranzo al sacco e borraccia, un asciugamano, un cambio completo di scarpe. Consigliati un bastoncino da trekking e una sacca stagna da tenere dentro allo zainetto.

 

 Domenica 12 agosto 2018

“Esplorazione e Relazione”

 

Esplorare il torrente Baracca significa immergersi nella sua bellezza alla ricerca del nuovo e di cose nascoste.
Imparare a guardare e riconoscere cosa si cela nell’ambiente e dentro di noi sarà l’obiettivo della giornata. Il torrente fa un’ansa, sale, nasconde la novità dietro un risalto di roccia: cosa accade in noi? Quali sensazioni ci accompagnano? Quali emozioni sorgono e tramontano? Il sole illumina l’acqua e facciamo esperienza del bello, poi una nuvola lo copre e l’aria si fa tesa, la roccia nera ci turba nel sublime.
Come condividere e raccontare tutto ciò? Narrare un torrente è farne una mappa, sì, ma una mappa emotiva. In questo tracciato c’è tutta l’acqua che scorre e ci siamo noi con tutto ciò che, in noi, scorre.
Non siamo soli in questo mondo naturale ricco di presenze. Non siamo soli in questa esplorazione e mentre i nostri compagni si specchiamo nei laghi, noi ci specchiamo in loro domandando e trovando risposte.
Ci immergiamo ogni volta, un’unica irripetibile volta nel torrente che trasmuta e quando ne usciamo sentiamo qualcosa in più su di lui, su di noi, su chi ci ha parlato.

 

 

 Domenica 22 luglio 2018

“Dalla bellezza alla meraviglia”

Risalire i torrenti, entrando e uscendo dall’acqua, salendo tra rocce e massi, è una passione che espone il corpo e lo spirito alla grande bellezza dei luoghi e della natura. E’ quello che faremo sull’incontaminato torrente Baracca che scende dall’Appennino nel versante opposto al mare. La natura si riflette nell’acqua e noi, che siamo acqua e natura, andremo alla ricerca di una bellezza in cui specchiarci e forse proveremo quel sentimento profondo, che apre al magico, che è la meraviglia.
Come sempre risaliremo sul filo delle metafore ascoltando come le immagini parlino al nostro modo di essere.
La risalita può essere impegnativa e richiede equilibrio, un minimo di attitudine al trekking e acquaticità. L’ambiente è tra i più belli e rinomati.

Sono indispensabili scarponcini o scarpe da ginnastica chiuse. L’abbigliamento, sopra il costume, deve consentire libertà di movimento ed essere di facile asciugatura. Occorre portare pranzo al sacco e borraccia, un asciugamano, un cambio completo di scarpe. Consigliati un bastoncino da trekking e una sacca stagna da tenere dentro allo zainetto.

La prenotazione è obbligatoria. la quota di partecipazione è di € 20 più la tessera dell’Ass. Verso l’origine (€ 10 annuale o € 5 giornaliera).

Per informazioni Alberto Folli 340 2299104 info@azionecounseling.com

15 luglio 2018

La voglia di esplorare il desiderio di provare

 

Cos’è lo streambed trekking? E’ la pratica di risalire i torrenti andando, come i salmoni, in controcorrente. E’ anche l’opportunità per esplorare e scoprire un pezzo di territorio vicino, ma poco considerato. E’, ancora, l’occasione per esplorare la nostra voglia di fare le cose che desideriamo!

Un trekking, dunque, lungo e dentro il filo dell’acqua con lo sguardo alla bellezza della natura e dentro di noi.
“Provare” ha un doppio significato: tentare di fare qualche cosa e sentire le proprie emozioni e sensazioni. In questa parola, a ben pensare, c’è l’essenza della vita. Ne abbiamo voglia? Allora andiamo, non ci sarà bisogno di molte parole!

Risaliremo un tratto del torrente Argentina (che sfocia ad Arma di Taggia in provincia di Imperia) dove è nato lo streambed trekking.
Trascorreremo una giornata in compagnia all’insegna della natura dentro e fuori di noi.

1 luglio 2018

In gioco: io, l’acqua, l’altro

La risalita di un tratto del torrente Argentina diventa un percorso esperienziale unico nel suo genere. L’immersione nella natura, l’ascolto di sé e dell’ambiente, l’incontro con le altre persone, il piacere del corpo e della mente nel ritrovare il contatto con la propria natura… sono gli ingredienti di una giornata all’insegna del benessere, dell’avventura, delle sensazioni e delle emozioni.

 17 giugno 2018

“festAcqua”, 1° raduno dell’Associazione “Verso l’origine”

Prova di risalita sul torrente Argentina (IM), attività di ecocounseling, grigliata, presentazione delle attività associative.

 

Domenica 27 maggio 2018 (giornata intera)

Ciclo delle “NARRATURE” terzo appuntamento

Passeggiata autobiografica.

Con la scrittrice Luana Valle andremo sui sentieri che conducono al monte Antola e, per quella via, alle molte storie che la natura e la memoria saprà evocare in ciascuno di noi.

La prenotazione è necessaria.
Abbigliamento da trekking, pranzo al sacco, carta e penna.

 

 

Domenica 10 giugno 2018

“Il cammino della conoscenza di sè – Tributo ai piedi”

Un’escursione nella suggestiva Val Gargassa

  • per un rinnovato contatto con se stessi nella natura
  • per esplorare, esplorarsi
  • per vivere un’esperienza di Ecocounseling

Quanta attenzione e cura diamo ai nostri piedi? Sono loro a metterci in contatto con il mondo, ad aprirci alla conoscenza, ma spesso li trascuriamo. Quante cose avrebbero da raccontare…

Vogliamo oggi metterli al centro della nostra attenzione, camminare quindi e prenderci cura di loro, ascoltarli, accarezzarli, massaggiarli.

Sarà con noi Luana Valle laureata in scienze motorie e operatrice shiatsu

Domenica 20 maggio 2018 (mezza giornata)

Ponti, guadi e sentieri – Specchiarsi nei propri attraversamenti

Percorso introduttivo alla risalita dei torrenti e alla scoperta delle loro metafore

Un percorso pedestre caratterizzato prima da sentieri, ponti e passerelle, poi, con i piedi in acqua, da guadi per una breve risalita sul torrente Negrone, alle spalle di Arenzano. E’ l’occasione per leggere il percorso come metafora delle proprie vicende biografiche e, volendo, per condividerle e confrontarle con quelle altrui.
Il percorso è anche una semplice, introduzione allo Streambed Trekking, la pratica di risalita dei torrenti che apre a sensazioni particolari e all‘esperienza di una autentica immersione nel paesaggio.
E’ richiesto un minimo di attitudine all’escursionismo.
Sono consigliati abiti di facile asciugatura e calzature protettive del piede.

Verso l’origine risalendo il torrente. 

  • Risalire tra roccia e acqua che scorre: il Baiardetta (Acquasanta – Genova)

Percorso di trekking nel letto del torrente con abbigliamento sportivo e scarponcini. Occorre attitudine al trekking.

La prenotazione è necessaria.
Appuntamento ore 9  all’uscita della stazione ferroviaria di Voltri (Benzinaio Agip), rientro ore 13 circa.
Abbigliamento da trekking.

 

Ciclo delle “NARRATURE” secondo appuntamento

Passeggiata autobiorafica.

Lo scrittore Guido Conforti ci condurrà in una esperienza per conoscere meglio se stessi attraverso il racconto autobiografico. Faremo leva sui 5 sensi, nostro tramite con il mondo, per far scaturire un pensiero comunicabile.
La passeggiata parte dal centro storico di Genova per arrivare al Forte Diamante, nel parco delle mura.

La prenotazione è necessaria.
Partenza ore 10 da Piazza del Carmine, rientro ore 18 al Santuario della Madonetta. Tempo di cammino di circa 4 ore, con 600 metri di dislivello.
Abbigliamento da trekking, pranzo al sacco (compreso un alimento con un significato particolare nella propria vita).

Ciclo delle “NARRATURE”

“Narrare il passato, arare il presente”

Raccontarsi e realizzare storie fa bene e costruisce senso. Farlo camminando in contesti naturali è fonte di ispirazione e bellezza. Accompagnarsi con poeti e scrittori confrontandosi con le loro parole costituisce un ulteriore spunto che da profondità all’esperienza proposta.

 

 

Di sorgente e dirupo: in cammino sulle metafore – Domenica 15 ottobre 2017

Ambienti e tracce – Domenica 8 ottobre 2017

 

 

 

Domenica 23 luglio 2017 (giornata intera)

Ecco il video resoconto della giornata

 

 

“In gioco: io, l’acqua, l’altro”  Esperienza Eco counseling e risalita del torrente Argentina (Taggia – Imperia)

Sabato 15 luglio 2017 (giornata intera)

Percorso di Streambed trekking contro corrente nel letto del torrente .

Richiesto abbigliamento sportivo di facile asciugatura e scarponcini. Occorre attitudine al trekking e capacità di nuoto

 

 

 

“Verso l’origine sul torrente Argentina”  Esperienza di risalita del torrente (Taggia – Imperia)

Percorso di Streambed trekking contro corrente nel letto del torrente .

Richiesto abbigliamento sportivo di facile asciugatura e scarponcini. Occorre attitudine al trekking e capacità di nuoto

 

 

 

Sabato 29 luglio 2017 (mezza giornata)

“Storie d’acqua, storie di pietra”  Esperienza Eco counseling e risalita del torrente Cerusa (Fiorino – Genova)

Percorso di Streambed trekking contro corrente nel letto del torrente .

Richiesto abbigliamento sportivo di facile asciugatura e scarponcini. Occorre attitudine al trekking e capacità di nuoto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 21 maggio 2017 (mezza giornata circa)

Risalire tra roccia e acqua che scorre: il Baiardetta (Acquasanta – Genova)

Percorso di trekking nel letto del torrente con abbigliamento sportivo e scarponcini. Occorre attitudine al trekking.

 

 

Domenica 4 e 18 giugno  2017

Esperienza di risalita del torrente Cerusa (Fiorino– Genova)

Percorso di Streambed trekking contro corrente nel letto del torrente .

Richiesto abbigliamento sportivo di facile asciugatura e scarponcini. Occorre attitudine al trekking e capacità di nuoto

 

 

 

 

2 aprile 2017

Di bosco e di pietre, di roccia e d’ascia.

Percorso alla ricerca di emergenze geologiche, antropologiche e naturali

 

 

 

 

 

 

 

9 Aprile 2017

Tra la schiuma dell’Argentina (Taggia – Imperia)

Percorso di Streambed trekking contro corrente. Obbligatoria una muta completa, scarponcini e capacità di nuoto

Percorsi: Streambed trekking sul torrente Argentina

 

29 aprile 2017

Di sorgente e dirupo, di sentiero e memoria.

Accompagnarsi al torrente che nasce, cercare nel bosco antichi resti di abitazioni e di culto

Percorsi: la chiesa di Gattazè